Giovedi, 29 giugno 2017 - ORE:02:24

Cipro, le contromisure basteranno veramente?


cipro

Ci saranno alcuni limiti di utilizzo sugli assegni

Limite di 3mila euro ai contanti che si potranno portare fuori da Cipro, tetto di 5mila euro mensili alle transazioni all’estero con carta di credito o di debito, limitazioni anche all’utilizzo degli assegni. E Borsa chiusa anche giovedì. Questi i primi dettagli sui limiti ai movimenti di capitale che Cipro si appresterebbe a imporre per sette giorni a partire da domani, giorno fissato per la riapertura delle banche dopo dieci giorni di chiusura (gli istituti resteranno aperti dalle 11 alle 17). I prelievi saranno limitati a 300 euro al giorno.

Pesanti controlli sulle transazioni con l’estero

Si tratta di dettagli diffusi dal quotidiano greco Kathimerini e da altri organi di stampa, in attesa che sia reso noto il documento ufficiale. In mattinata il capo delle Camere di commercio, Phidias Pelides, aveva precisato di aver ricevuto rassicurazioni che i controlli saranno imposti sulle transazioni con l’estero e sui flussi di capitali e non sui movimenti interni.
Il decreto, sempre secondo le indiscrezioni finora filtrate, si applicherà a tutti gli istituti bancari e non alle sole Laiki Bank, in via di smantellamento, e Bank of Cyprus, che sarà sottoposta a ristrutturazione.

Tra le altre misure, limitazioni anche agli importatori, che potranno pagare la merce solo mostrando documenti giustificativi del transazione economica. Anche gli studenti ciprioti all’estero non potranno ricevere più di 10mila euro al trimestre e solo a condizione che il denaro sia trasferito dai parenti stretti.

Le nuove misure sono dettate dal timore di una fuga precipitosa di capitali alla riapertura delle banche domani. Tra domenica e lunedì Cipro ha raggiunto un accordo con i creditori internazionali (Ue, Bce ed Fmi) per ottenere aiuti pari a 10 miliardi di euro; in cambio, il sistema bancario subirà una ristrutturazione che prevede lo smantellamento di Laiki Bank, il secondo istituto, i cui depositi più consistenti subiranno perdite che potranno toccare anche l’80%, secondo quanto ha dichiarato ieri sera il ministro delle Finanze, Michali Sarris.

I conti correnti sotto i 100mila euro saranno invece trasferiti alla Bank of Cyprus. Anche Bank of Cyprus, tuttavia, “tasserà” i conti superiori ai 100mila euro fino al 40 per cento: la stima è sempre del governo cipriota. In questo modo Cipro ricaverà i 5,8 miliardi chiesti dai creditori internazionali come contropartita degli aiuti.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 48 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.