Lunedi, 21 agosto 2017 - ORE:19:44

Crisi economica, un destino segnato


crisi economica

Nel giro di due giorni lo spread tra Btp italiani e il Bund tedesco è schizzato oltre i 400 punti. Vendite e tutto spiano di titoli dei “paesi periferici” e delle azioni delle banche. Sono state polverizzate d’un botto due illusioni: quella che la cura Monti avesse segnato un’inversione di rotta e che i mille miliardi di liquidità iniettati dalla Bce avessero salvato il sistema bancario.
Come avevamo previsto la “primavera nera” è arrivata. Qui di seguito quello che potrebbe (realisticamente) accadere se non si inverte la rotta, se si lasciano alla guida del paese i seguaci della setta degli eurocrati. Come?
1. Programmare il default cancellando il debito pubblico in mano alla finanza globale;
2. Uscire dall’euro zona e riconquistare la sovranità monetaria;
3. Svalutazione della nuova moneta;
4. Porre la banca d’Italia sotto controllo pubblico;
5. Nazionalizzare il sistema bancario.

La crisi della liquidità e poi l’insolvenza

La mancanza di liquidità e la perdita graduale di accesso al mercato peggiora la capacità di rimborso del debito del paese. In poche settimane o mesi (a seconda delle condizioni di solvibilità del paese), la crisi si trasformerebbe da crisi di liquidità a crisi di insolvenza. In effetti, in una crisi più ampia, le privatizzazioni e le vendite dei beni pubblici sarebbero meno redditizie rispetto a delle condizioni di mercato stabili. Per esempio, non ci potrebbe essere la liquidità sufficiente per vendere il patrimonio immobiliare pubblico Italiano a prezzi convenienti per ridurre una parte del debito pubblico.

Pressione inflazionistica e instabilità politica

Oltre ai tagli agli stipendi e alle pensioni, a causa della impossibilità di accesso ai mercati finanziari, la svalutazione della moneta nazionale nel periodo successivo all’uscita dall’euro aumenterebbe l’inflazione per individui e imprese, che dovrebbero sostenere ulteriori perdite se non avessero potuto trasferire i loro beni all’estero.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 24 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.