Lunedi, 23 gennaio 2017 - ORE:22:13

Evasione fiscale, gli unici a pagare sono gli onesti


evasione fiscale

Bilanciare il peso della pressione fiscale

La pressione fiscale in Italia “è molto elevata sia nel confronto storico sia in quello internazionale: nel 2012 essa è risultata pari al 44%, livello massimo degli ultimi 50 anni”. Lo ha sottolineato il direttore centrale per la ricerca economica e le relazioni internazionali della Banca d’Italia. Secondo l’istituto di Via Nazionale è necessario “ridefinire la composizione del carico tributario in modo da ridurre le distorsioni nell’offerta dei fattori produttivi”.

L’evasione fiscale non fa che colpire la gente onesta

“L’elevato livello di evasione fiscale di evasione fiscale rende il carico sui contribuenti onesti ancora più ingente”. Lo ha sottolineato il direttore centrale per la ricerca economica e le relazioni internazionali della Banca d’Italia, Daniele Franco. L’alto livello di evasione, ha aggiunto Franco, “determina distorsioni nell’offerta di fattori produttivi e fenomeni di concorrenza sleale ed e’ di ostacolo alla crescita della dimensione delle imprese.
Un ulteriore elemento di debolezza risiede nell’elevato cuneo fiscale gravante sul lavoro che crea disincentivi all’offerta di lavoro e all’attività di impresa”. Per l’esponente di Bankitalia, “vi è un ampio consenso sulla necessità di ridurre la pressione fiscale complessiva, proseguendo nel contenimento della spesa pubblica, e di diminuire contestualmente il prelievo gravante sull’economia regolare, limitando l’ampiezza dell’evasione”.

Secondo la Banca d’Italia sarebbe opportuno “un ripensamento complessivo della fiscalità volto a definire un assetto che contribuisca ad assicurare un riequilibrio strutturale dei conti pubblici e a creare le condizioni per una ripresa durevole della crescita economica, perseguendo nel contempo una maggiore equità nella ripartizione del prelievo e la tutela dell’ambiente. La riflessione – ha concluso – dovrebbe interessare anche quella parte del sistema del welfare più strettamente finalizzata alla redistribuzione del reddito”.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 6 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.