Domenica, 22 gennaio 2017 - ORE:02:35

L’ Agenzia delle Entrate sblocca 1,2 miliardi


agenzia delle entrate

Le imprese tirano una boccata d’ossigeno

Un miliardo e 200 milioni di rimborsi Iva per 4.600 imprese. La boccata d’ossigeno per l’imprenditoria italiana viene annunciata dall’Agenzia delle Entrate, che spiega come a breve 4.600 imprese potranno contare su più liquidità e che dall’inizio dell’anno ad oggi i soldi tornati agli imprenditori in forma di rimborsi fiscali ammontano a 2,5 miliardi. Ma mentre c’è chi tira il fiato, per altri il problema è sempre lo stesso: i pagamenti in ritardo dell’enorme massa di debiti della pubblica amministrazione. Debiti per i quali però si intravede una soluzione a livello europeo. Si tratta infatti per rendere questa eventuale spesa fuori dai calcoli dei parametri europei consentendo così una maggior flessibilità ai partners. Italia in primis.

Adesso occorre la mano politica

A questo punto, l’unico nodo da sciogliere è quello politico: sia il segretario generale della Cna Sergio Silvestrini sia quello della Cgia di Meste, Giuseppe Bortolussi, hanno chiesto di stringere i tempi per la formazione di un nuovo governo. “Mi auguro – ha affermato Silvestrini – che si trovino le condizioni legislative perché il governo sia messo nelle condizioni di decretare e sbloccare i crediti. Non si può perdere tempo, le imprese soffrono sempre di piu’”. Serve “un governo stabile e autorevole, la cui mancanza rischia di essere un danno micidiale per le piccole imprese”.

Silvestrini ha poi ricordato che l’artigianato italiano, dal 2008 ad oggi, ha perso 80mila imprese e 200mila addetti. “Chiediamo che la politica faccia invertire questo ciclo negativo – ha spiegato – il rigore va bene, ma fine a se stesso non e’ sufficiente”.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 1 minute, 58 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.