Lunedi, 24 aprile 2017 - ORE:13:09

L’economia italiana è a pezzi


economia

L’Economia italiana sempre più incerta

È previsto che, per quanto concerne il primo trimestre del corrente anno, le aziende italiane assumeranno poco meno di 140 lavoratori (una percentuale in cui i giovani saranno 3 su 10).

38.600 posizioni, di cui poco più di 33 mila non stagionali, il 26% in meno di un anno fa.
A soffrire maggiormente questa situazione, neanche a dirlo, sono i giovani del Mezzogiorno. Stiamo parlando, soprattutto, della Puglia e della Sardegna. I dati più rassicuranti, invece, arrivano dall’Emilia Romagna.

Questa fase orribile nasce, senza ombra di dubbio, dalle terribili prospettive che riguardano il commercio e la ristorazione.

Molto più conveniente, neanche a dirlo, la situazione degli ingegneri e degli architetti, ma anche gli addetti all’informazione e, soprattutto, all’assistenza alla clientela e agli operatori della cura estetica.

Datagiovani offre dati impietosi

Sono angosciosi, poi, i dati offerti da Datagiovani per quanto concerne le assunzioni per i giovani fino ai 29 anni.
Stando all’indagine condotta da Unioncamere-ministero del Lavoro, per quanto concerne il primo trimestre 2013, oltre 13.000 opportunità lavorative in meno durante l’arco di un solo anno per tutte le persone al di sotto dei 30 anni.

Assunzioni, il 26% in meno rispetto al 2012

I dati rivelano che le aziende italiane intendono assumere circa 38.600 giovani nel primo trimestre del 2013, il 26% in meno di quanto dichiaravano lo stesso periodo del 2012.

Un dato che diventa ancora più negativo se non si effettuano distinzioni di età (un ulteriore 9,4%).

Cosa occorre fare per porre un freno alla catastrofe economica del nostro paese? Una svolta, niente più che una svolta…



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 3 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.