Sabato, 16 dicembre 2017 - ORE:04:26

Ecco perchè tutto gira intorno al cambio euro dollaro


Negli ultimi mesi le mosse delle banche centrali si sono rivelate determinanti per scongiurare una nuova crisi che, a detta dei principali analisti finanziari, sarebbe stata ancor più devastante di quella del 2008. Ma quello che in molti hanno notato è che tutto sembra girare intorno al cambio euro dollaro. Per quanto riguarda la moneta unica, la Banca centrale Europea sta facendo il possibile per cercare di svalutarla così da avvicinarsi, quanto più possibile, alla parità con il dollaro.

Smartwatch free

Un eventuale svalutazione dell’euro, infatti, permetterebbe alle aziende europee di poter tornare competitive sui mercati internazionali aumentando le esportazioni. Dall’altro lato, però, il dollaro continua a respingere questa forza con il cambio che sembra essersi stabilizzato in area 1,10-1,15.

Ma al di la dei valori tecnici, che lasciamo volentieri agli esperti del settore, vale la pena segnalare che anche l’andamento dei listini sembra seguire in maniera più o meno fedele l’andamento del cambio euro dollaro e, in parte, quello della valutazioni del greggio.

A questo punto potrebbe essere molto interessante valutare i possibili scenari che da qui alla fine dell’anno per prendere consapevolezza di quello che può avvenire sul fronte dell’economia reale e della finanza.

Nonostante l’attuale fase di stabilizzazione, sono molti gli economisti ancora convinti che entro la fine dell’anno il cambio euro dollaro possa arrivare alla parità. Se così dovesse essere il dollaro svolgerà, sempre di più, il ruolo di moneta di riferimento internazionale e l’euro debole aiuterà a risollevare l’economia del vecchio continente.

Qualora si dovesse avverare lo scenario opposto, invece, sarebbero guai seri per l’Europa. La Banca Centrale capitanata da Mario Draghi sarebbe costretta ad intervenire urgentemente tagliando nuovamente i tassi di interesse mossa che, purtroppo, finora non ha dato i risultati sperati. Infine abbiamo il terzo scenario, ossia quello di un livellamento delle quotazioni sui valori attuali.

In questo caso non si avrebbero particolari benefici ma, allo stesso tempo, si scongiurerebbe il peggio. In sostanza i valori di cambio attuali sci permetterebbero di avere tempo per poter intervenire a livello politico mettendo in atto quelle riforme di cui l’Europa avrebbe bisogno e senza le quali sarà difficile far ripartire l’economia.

Ovviamente non ci è dato sapere quel che sarà ma possiamo solo ipotizzare quale sia lo scenario più plausibile dei 3. Stando alle opinioni diffuse dei principali economisti sembra che, al momento, l’ipotesi con maggiori possibilità sia quella che vede l’euro prossimo ad una svalutazione sul dollaro. In questo gioco, però, entrerà in modo deciso anche il prezzo del greggio dalle cui sorti dipendono interi paesi.

Insomma, come abbiamo potuto vedere tutto sembra ruotare intorno al cambio euro dollaro. Non a caso queste 2 valute sono le più scambiate sul mercato forex (il mercato dei cambi) e da sole rappresentano oltre il 30% di tutti gli scambi del mondo. Un motivo in più per monitorarne con attenzione l’andamento e l’eventuale correlazione con gli indici finanziari per capire come le borse reagiscono alle variazioni di valore delle monete.

Per approfondire segnaliamo http://www.wthink.it/forex/cambio-euro-dollaro



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 17 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.