Lunedi, 24 luglio 2017 - ORE:10:50

Piazza Affari è una vergogna


piazza affari

La borsa è nel panico

Il differenziale fra i tassi dei decennali benchmark italiano e tedesco è iniziato con un’importante seduta d’asta non molto lontana dai livelli della chiusura di ieri, mentre, ancora, il rendimento del decennale è in rialzo.

Il mercato nella giornata di oggi, invece, sarà concentrato sulla prova impegnativa e complessa dei collocamenti italiani sul tratto medio-lungo, dopo il primo test del dopo voto di ieri con un’asta Bot che ha visto rendimenti in rialzo e una buona domanda.

Il Tesoro offre infatti da 4,75 a 6,5 miliardi fra titolo a 5 anni novembre 2017, attuale benchmark, e nuovo decennale maggio 2023. Del nuovo titolo, in particolare, verrà offerto un ammontare compreso fra 3 e 4 miliardi. Ieri lo spread ha chiuso sopra i 340 punti base.

Alle 9,05 sulla piattaforma Tradeweb il differenziale di rendimento tra i decennali è indicato a 347 punti base dopo un’apertura a 346 in linea alla chiusura di ieri.

Il rendimento del Btp decennale di riferimento, il novembre 2022, è a 4,919% da 4,899% della chiusura di ieri.
Il future a marzo sul Btp perde 22 tick a 108,05.

Tutti negativi, poi, gli altri finanziari Generali

-6,54%, Unipol -11,35%, Fonsai -9,57%, Mediolanum -10,27%. Fiat, ieri declassata da Fitch con rating BB-, segna un -3,43%. Male Telecom, con un -7,26%, e negativa anche Mediaset (-5,64%) nonostante il buon risultato elettorale di Berlusconi. Arginano il ribasso i titoli del lusso, Saipem e Tenaris nell’energia, dove Enel cede il 5,84% ed Eni il 3,02%. Bene Pirelli con il +2%, Diasorin +0,11%.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 5 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.