Sabato, 25 marzo 2017 - ORE:10:40

Debiti pubblica amministrazione, altro rinvio Consiglio dei Ministri, una vera presa per i fondelli


debiti pubblica amministrazione

L’ennesimo rinvio che sa di beffa

Con uno scarno comunicato, ieri pomeriggio la Presidenza del consiglio dei Ministri ha comunicato che il Ministro dell’Economia e Finanze Vittorio Grilli, in accordo con il Ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera, anche a seguito delle articolate Risoluzioni approvate da Camera e Senato, ha fatto presente al Presidente del Consiglio l’opportunità di proseguire gli approfondimenti necessari per definire il testo del decreto sui pagamenti dei debiti commerciali della PA.
Pertanto il Consiglio dei Ministri previsto per ieri si terrà nei prossimi giorni.

Al rinvio del Consiglio dei Ministri ha fatto, subito, seguito il Comunicato stampa dell’Ance in cui il Presidente Paolo Buzzetti, allarmato per alcune anticipazioni relative alle misure che sarebbero all’esame del Governo, ha dichiarato che “L’emanazione del decreto pagamenti che il Consiglio dei ministri si appresta a varare può rappresentare un importante primo passo per saldare i debiti con le imprese, ma bisogna evitare di introdurre nuovi vincoli e sanzioni che rischiano di compromettere i risultati attesi”.

Una scelta vergognosa e inaccettabile

Inaccettabile secondo i costruttori, che insieme ai sindaci dell’Anci sono i promotori della battaglia per il pagamento dei debiti della Pa verso le imprese (oltre 20 miliardi solo quelli del settore dell’edilizia), è soprattutto la norma che prevede l’impossibilità per gli enti autorizzati a pagare le imprese di realizzare nuovi investimenti per i successivi 5 anni.

“Non si capisce il motivo per cui un ente che lo stato autorizza a pagare i debiti debba poi essere così pesantemente penalizzato: così dal patto di stabilità si passa a un patto per il non sviluppo!”.

Al comunicato stampa dell’Ance si è, poi, aggiunta una dichiarazione del presidente dell’Anci, Graziano Delrio, al termine dell’incontro che una delegazione di sindaci ha avuto ieri pomeriggio a Palazzo Chigi con rappresentanti del governo, per discutere, oltre al decreto sui pagamenti alle imprese, le questioni della Tares, dell’Imu e del patto di stabilità.
“Il governo ci ha garantito che entro il fine settimana, al massimo lunedì, il decreto sui pagamenti sarà fatto e che ci saranno subito 7 miliardi disponibili per le imprese. E’ un passo molto rilevante che ci soddisfa e che va nella direzione da noi auspicata”.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 32 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.